martedì 13 marzo 2018

Now Playing - 12/03/2018


Si procede bene: giocando a The Witcher 3 ho finito la quest-line legata al Barone Sanguinario, (che dal punto di vista narrativo ho trovato a dir poco splendida) e potrei adesso spostarmi sulla successiva. Ma prima di abbandonare il Velen mi dedicherò a completare quella ventina di side-quests, contratti da Witcher e cacce al tesoro (queste in particolare per recuperare set di equipaggiamento di buon livello) che ho raccattato nei miei pellegrinaggi.

Il gioco e' veramente splendido, sebbene non perfetto: l'input system tende ad impastarsi un po' (sto giocando con il pad), spesso non e' facile interagire con gli oggetti e spostarsi non e' sempre agevole, specie se non siete amanti delle lunghe cavalcate. Altra cosa poco comprensibile e' il fatto che il quantitativo di punti esperienza che si ottengono per i combattimenti e' veramente misero (addirittura 3 o 5 per un gruppo di Drowner!).

Peccati veniali? Almeno in parte si, del resto spariscono di fronte ad un gioco la cui narrativa e' a dir poco eccelsa, ambientato in un mondo decisamente realistico.

Nessun commento :

Posta un commento